Patrick Modiano: Premio Nobel per la letteratura 2014

Standard

 

Il 25 novembre Einaudi porterà nelle librerie L’erba delle notti, del 2012, di Patrick Modiano, sinora inedito in Italia.

Ma chi è Patrick Modiano, premio nobel per la letteratuta 2014? Scelto tra 231 scrittori non era certo tra i favoriti.

Nasce a Boulogne-Billancourt, città poco distante da Parigi, il 30 luglio del 1945, figlio di Albert Modiano, ebreo francese di origini italiane, e di Louisa Colpijn, un’attrice belga di etnia fiamminga. Studia dapprima in Alta Savoia, poi al Liceo Henri-IV di Parigi; conosce Raymond Queneau, amico della madre, che gli darà anche delle lezioni individuali di geometria e con il quale entrerà anch’egli in amicizia. Termina gli studi liceali ad Annecy, conseguendo il baccalauréat nel 1962, senza proseguire.

Introdotto dall’amico Queneau nel mondo letterario, conosce l’editore Gallimard e, nel 1967, scrive il suo primo romanzo La Place de l’Étoile, che viene pubblicato dallo stesso Gallimard; il romanzo gli vale il Premio Roger Nimier. È documentarista per Carlo Ponti e paroliere per Françoise Hardy. Nei suoi romanzi, per lo più ambientati nella Parigi occupata dai nazisti e costruiti intorno alla figura dello straniero, dell’esule, dell’ebreo, si intrecciano una vena disperata di ascendenza esistenzialista e il gusto della rievocazione.

L’autore rievoca molto spesso, nei personaggi dei suoi romanzi, l’ambigua figura del padre, un ebreo sicuramente vittima del Nazismo, che però, arrestato nel 1943, si dimostrò pronto a tutto pur di sopravvivere (infatti, riuscì a sfuggire alla deportazione grazie a potenti amicizie collaborazioniste): una figura dalla duplice e ambigua identità, invischiata molto spesso in rapporti di complicità con i carnefici.

Nel 1978 il romanzo Rue des Boutiques Obscures (titolo che si riferisce a via delle Botteghe Oscure, di Roma, dove ha anche abitato), gli vale il Premio Goncourt (l’equivalente del premio Strega in Italia).  Nel 2008 ha scritto la prefazione al diario di Hélène Berr e l’anno successivo a un’edizione del romanzo Niente di nuovo sul fronte occidentale di Erich Maria Remarque.

Di seguito alcuni dei suoi libri che potrebbe essere interessante leggere per conoscerlo meglio.

Dora Bruder (Guanda) Premio Bottari Lattes 2012.
Trama: nel 1941 Dora, quindicenne ebrea, scappa di casa. I genitori la cercano disperati, anche con annunci sui quotidiani. Anni dopo Modiano ritrova quella notizia su un vecchio giornale. Da lì intraprende la sua ricostruzione della vicenda di Dora Bruder. La scrittura del libro diventa una missione per far rivivere una persona cancellata dal tempo. Le ricerche giungono fino alla lista dei deportati su un convoglio per Auschwitz: nell’elenco ritroviamo Dora e anche il padre di Modiano.

Un pedigree’ (Einaudi)
Trama: lo scrittore ripercorre infanzia e gioventù attraverso ritratti di personaggi: la madre attrice sempre in viaggio, i loschi affari del padre, una folla di biografie in cui – seguendo la lezione di Balzac – sono mescolate finzione e verità. Questolibro è stato citato nella motivazione del Premio Nobel

L’orizzonte (Einaudi)
Trama: Margaret è una donna da sempre in fuga. Jean, il suo antico amante, è l’alter ego dello stesso Modiano. Dopo tanti anni lui parte alla ricerca di lei, nei luoghi e nel tempo, tra finzione ipnotica e ricordi autobiografici. Un’altra investigazione cominciata dai giorni nostri finisce per sprofondare inesorabilmente nel passato.

Nel caffè della giovinezza perduta (Einaudi)
Trama: Un caffè pieno di voci narranti, un personaggio femminile di fascino, ma la vera protagonista resta Parigi, dedalo di vie e di impressioni sfuggenti.

Bijou (Einaudi)
Trama: In una stazione della metropolitana parigina, la giovane protagonista scorge nella ressa una signora avvolta in un cappotto giallo. In quelle sembianze riconosce la madre scomparsa molti anni prima. Ma è davvero lei o un’illusione?

Riduzione di pena (Lantana Editore)
Trama: lo scrittore prova a ricucire scampoli della propria infanzia. I suoi genitori sono partiti, lui e il fratello sono stati affidati a un’ex acrobata da circo, in una casa alle porte di Parigi.

Fiori di rovina (Lantana Editore)
Trama: una coppia di sposi uccisi al termine di una serata trascorsa nei locali della Parigi anni ‘30. Molti anni dopo, a risolvere il mistero è chiamato lo scrittore.

Sconosciute (Einaudi)
Trama: trittico di racconti sulla fragilità femminile, così arrendevole di fronte alla malvagità del destino.

Annunci